Parma Accessibile
Breaking News
  • Causa emergenza Coronavirus, molti eventi sono stati cancellati...
  • "itinerari accessibili parma e dintorni" è disponibile presso: Anmic Parma, Iat, Parma Point e Tep ...
  • Guarda la nostra sezione video, in fondo alla pagina. Oggi puoi scoprire le bellezze di Albareto...
  • Scoprite la Valtaro nella sezione video. Storia di un liutaio nella piccola frazione di Belforte...
  • Scoprite Sala Baganza. Il video in fondo alla pagina, la racconta in tutta la sua bellezza...
  • Parma Capitale Italiana della Cultura 2020...2021...
  • Nella sezione video, il Complesso Monumentale della Pilotta (Parma)...
  • Parma in pillole...sempre nella sezione video...
 | 

Itinerario DA UN PONTE ALL'ALTRO

Dieci sono i ponti che collegano una parte della citt� con l'altra: dal pi� antico, di cui rimangono i resti romani, a quello pi� moderno inaugurato nel 2012.
Tre sono quelli che interessano il centro storico collegando la parte pi� signorile con l'Oltretorrente.
Protagonisti di questo itinerario sono i Ponti Verdi, Di Mezzo e Caprazucca: la passeggiata consente di percepire l'aspetto pittoresco e scenografico del Torrente Parma e delle costruzioni prospicienti le rive e di scoprire inoltre la flora e la fauna che abita il greto.
Il percorso, ben arredato con alberi, cespugli di rose, panchine e con un fondo discreto anche per carrozzine, si snoda sul lato Est del torrente (Viale Mariotti, Viale Toscanini e Viale Toschi); sul lato ovest le costruzioni medievali e coloratissime, che sorgono sulla riva, si specchiano nella poca acqua del torrente. In occasione di pioggie intense, � possibile assistere a quello che per i parmigiani � lo spettacolo della "Parma Voladora".
Nel ghiaione del fiume vivono e sopravvivono cespugli e alcuni alberi d'alto fusto: in particolare la bellissima quercia in prossimit� del Ponte Caprazucca. Fagiani, nutrie ed occasionalmente caprioli (nella parte pi� a Sud verso Ponte Italia) circolano indisturbati.
Salvo giornate piovose, ogni stagione, ogni ora del giorno rivela prospettive e colori differenti creando suggestioni particolari, consentendo una passeggiata piacevole e comoda.
Parcheggiando in Piazzale Rondani, ove sono presenti diversi stalli per disabili, o presso il Parcheggio coperto Goito, la camminata inizia in direzione Nord verso il centro citt�: a sinistra il torrrente a destra costruzioni inizio novecento (vedi angolo Viale Toscanini e Via Caprazucca); l'attenzione volge poi al Complesso del Carmine, oggi sede del Conservatorio cittadino, con l'omonima Chiesa che in particolari occasioni funge da Auditorium (accessibile). Diversi campanili, tra cui quello di San Rocco con il suo caldo colore del mattone, fanno da sfondo a questo complesso. Leggermente ribassata rispetto al fondo stradale sorge la chiesa di San Quirino (non accessibile).
Al di l� del torrente, sulla sponda opposta, lo sguardo incontra il Convento dei Cappuccini con il possente muro di cinta degli orti (oggi chiuso) ed una sfilata di case alte e strette, alcune delle quali con accesso diretto al greto. Non � insolito infatti ammirare orti e piccoli giardini.
Si giunge cos� al Ponte di Mezzo (attraversondolo si pu� seguire l'Itinerario Oltretorrente-cuore della citt� popolare-oppure, svoltando a destra, raggiungere l'Oratorio delle Grazie e proseguire per l'Itinerario Natura Metropolitana).
Portando l'attenzione alla destra del Ponte, si nota la "Ghiaia": antico mercato delle erbe e divenuto nei secoli semplicemente il "mercato". Oggi l'antica e affascinante struttura � stata stravolta da una copertura in vetro con grande disappunto dei parmigiani. In ogni caso restano visibili i resti dell'antico ponte romano a cui si giunge scendendo una scalinata o usufruendo dell'ascensore posto in prossimit� dei semafori. Al di l� del vuoto della sottostante Piazza Ghiaia si erge in prospettiva la mole della Pilotta (Itinerario Parma Monumentale).
Proseguendo sul Lungo Parma balzano all'occhio le piante d'alto fusto che crescono nel greto, il profilo delle case, tra cui spicca il campanile delle Grazie, e il grande arco che, spezzando la sfilata di edifici, conduce al Giardino Ducale. Impossibile non ammirare la Rocchetta-che emerge tra le piante al di l� dell'acqua-ultimo resto difensivo di collegamento tra Pilotta e Palazzo Ducale.
L'itinerario si conclude a Ponte Verdi di fronte ai grandiosi archi che, invitando il visitatore ad addentrarsi tra la loro massa misteriosa ed imponente, collegano il lungo fiume alle vie del centro.

INFORMAZIONI UTILI

PARCHEGGI:
Molte vie del centro storico di Parma sono vincolate a ZTL (Zona a traffico limitato).
Piazzale Rondani-diversi posti auto dedicati.
PARCHEGGIO MULTIPIANO GOITO, Via Goito-http://www.apcoa.it/parking-in/parma/goito.html
PARCHEGGIO MULTIPIANO TOSCHI, Viale Paolo Toschi, 2-http://www.apcoa.it/parking-in/parma/toschi.html

LOCALI ACCESSIBILI LUNGO IL PERCORSO:
BAR MATIS - Via Garibaldi, 17.
HUB CAFE' - Piazzale Daniele Bertozzi, 17.

Guarda l' itinerario sulla mappa

JM travel

Parmaccessibile è un sito web dedicato al turismo accessibile del territorio parmense. Viaggiare liberamente, godere pienamente del proprio tempo libero senza barriere è diritto di tutti. Parmaccessibile è la pagina Facebook del sito.